Cani e gatti possono vivere insieme?

Vivere con cani e gatti è possibile! Questi due animali che, a prima vista, possono sembrare che debbano andare d'accordo (come si suol dire: andiamo d'accordo come cani e gatti) possono, invece, vivere insieme nella stessa casa e anche andare d'accordo. Certo: per raggiungere questo obiettivo, è importante che il proprietario abbia molta pazienza, che tenga conto delle esigenze di ciascuno e, soprattutto, che eviti qualsiasi scontro o rissa tra di loro. In questo articolo su questo sito ti daremo le chiavi per vedere che cani e gatti possono vivere insieme ma, per questo, dovrai seguire alcune linee guida e raccomandazioni specifiche. Prendi nota!

Potrebbe interessarti anche: I gatti possono mangiare le uova? Indice

  1. Mettili insieme dall'inizio
  2. Presenta un cane e un gatto
  3. Le basi per una buona convivenza tra cani e gatti
  4. Integrali nello stesso spazio a poco a poco

Mettili insieme dall'inizio

Per poter convivere con cani e gatti è importante che, quando possibile, ve li presenti dato che sono cuccioli perché, in questo modo, si abitueranno l'uno all'altro sin dalla tenera età e riusciranno ad integrarli nelle loro abitudini. Pensa che le due specie abbiano caratteristiche predatorie e, quindi, siano territoriali, motivo per cui possono combattere e non finire per avere un buon rapporto.

Quindi, se vuoi assicurarti che la vita tra loro sia placida, prova a presentarli quando sono piccoli e, quindi, non avranno la loro parte più territoriale e predatrice così valorizzata. In questo modo imparerai a condividere il loro spazio, i loro giocattoli e persino il tuo amore. Ma se questo non è possibile, devi sapere che è sempre meglio mettere un cucciolo di cane in una casa dove vive un gatto, perché il gatto tende ad accettare nuovi compagni meglio dei cani.

Presenta un cane e un gatto

Il momento dell'introduzione di un gatto e di un cane è fondamentale per andare d'accordo. Devi essere molto rispettoso con questo atto e curare al massimo i dettagli in modo che siano calmi e non percepiscano quel momento come un pericolo o si sentano insicuri.

Non dovresti mai prendere il gatto tra le braccia perché è molto probabile che ti graffi o diventi molto nervoso. Devi dargli spazio e libertà in modo che lui stesso valuti la situazione e, se si sente bene, possa muoversi, annusare e ispezionare con attenzione. Ricorda che il gatto è un animale molto attento ed è sempre vigile, quindi lascialo libero e sciolto.

Dovrai tenere il cane al guinzaglio per controllarne i movimenti ed evitare che salti o attacchi il gatto. Dategli un po' di corda ma tenetela sempre sotto controllo per evitare qualsiasi tiro che possa ferire il gatto. Non forzare il contatto , se il tuo gatto lascia è perché non si sente al sicuro e, quindi, termina la presentazione e riprova il giorno successivo.

Se è il cane ad essere nervoso, ti consigliamo di portarlo in una stanza chiusa e lasciarlo lì per circa 10 minuti o finché non si calma; quando è più calmo, dagli un bocconcino per premiare il suo comportamento e fagli capire che quello che chiedi è calmo.

Lascia che si annusano a vicenda, si osservino e quando si stancano riportali nei loro spazi separati. Dovresti ripetere questo contatto 2 o 3 volte al giorno in modo che si abituino alla presenza dell'altro e non si considerino una minaccia.

Le basi per una buona convivenza tra cani e gatti

Alla domanda se cani e gatti possono convivere, la risposta è SI, ma con un processo di integrazione abbastanza controllato. È possibile che, se gli animali sono adulti quando li presenti, non finiranno mai per andare d'accordo al 100% e, quindi, quando non sei in casa dovresti tenerli in stanze separate. È importante avere molta pazienza e non lasciarsi sopraffare o urlare contro di loro alla prima occasione, è un processo che richiede molta mano sinistra e ripetere gli stessi schemi giorno dopo giorno finché, alla fine, si abituano l'uno all'altro.

Un buon modo per accelerare questo processo e farli abituare più rapidamente è passare agli odori. Ricordiamoci che questi due animali hanno un olfatto molto potenziato e, quindi, possiamo farli finire per accettare l'odore dell'altro come di consueto inserendo degli indumenti da cane nella stanza del gatto e viceversa. Dategli un suo giocattolo con cui giocare e, in questo modo, catturerà anche l'odore dell'altro animale.Si consiglia inoltre di accarezzare uno e poi accarezzare l'altro con il suo odore in modo che capisca che i due fanno parte di quella casa.

Ma soprattutto devono avere un proprio spazio . Questo è qualcosa di vitale importanza perché, come abbiamo già detto, sono due animali molto territoriali che hanno bisogno di avere il loro spazio vitale senza sentirsi invasi. Crea due stanze ben separate (con porte o divisori che impediscano loro di intrufolarsi) e rendile comode: metti il ​​loro letto, il loro cibo, la loro acqua e i loro giocattoli in questa stanza. Devono riconoscerlo come loro.

Integrali nello stesso spazio a poco a poco

Quando il cane e il gatto sono a loro agio nei rispettivi spazi, allora è il momento di provare a condividere una stanza neutra che nessuno dei due ha creato come propria. Sarà qui che dovrai fare le presentazioni e, a poco a poco, lasciare che il cane si sciolga (sempre controllato, ovviamente) in modo che anche lui possa sentirsi a suo agio e rilassato. Dovresti eseguire questo processo solo quando rilevi che l'animale è calmo, altrimenti potrebbe attaccare il gatto o avere un comportamento aggressivo.

Il cane è più pericoloso del gatto per la sua forza, i suoi denti e la sua corpulenza e, quindi, dovrai addestrarlo con più pazienza e dedizione del felino. Per curiosità si avvicinerà al cane ma lo farà solo quando sente che non c'è alcuna minaccia, altrimenti si nasconderà e avrà molta paura, sensazione che vogliamo evitare il più possibile.

Non appena il tuo cane è calmo e rilassato con il tuo gatto di fronte a te, non dimenticare di dargli un bocconcino. Il rinforzo positivo è essenziale nell'educazione di un cane e, quindi, è importante incoraggiarlo. Evita di urlargli contro o di picchiarlo perché poi rileverà che questa situazione è tesa e non sarà in grado di agire normalmente; se vuoi dargli un ordine con un forte "No" puoi farlo.

Se vedi che non puoi controllare la situazione e che i tuoi animali non finiscono di andare d'accordo, evita di lasciarli nella stessa stanza senza supervisione perché potrebbero rimanere agganciati e ferirsi. Pazienza, educazione e controllo sono ciò di cui avrai bisogno per far vivere insieme un cane e un gatto .

Se desideri leggere altri articoli simili a Cani e gatti possono convivere? , ti consigliamo di entrare nella nostra categoria Animali domestici.

Related Stories

Llegir més:

Trattamento della malattia infiammatoria intestinale nei cani

Una delle malattie più comuni nei cani ha a che fare con una...

Sintomi e trattamento dell’insufficienza cardiaca nei cani

I problemi cardiaci nei cani sono più comuni di quanto si pensi, specialmente...

Sintomi di allergia alimentare nei cani – 7 passi

Pensi che il tuo cane non si senta bene? Proprio come le persone...

Sindrome di Cushing nei cani: sintomi e trattamento

I cani, come gli esseri umani, sono soggetti a determinate malattie, dovute a...

Un cane con diarrea può essere deworm?

Sverminare il tuo cane è qualcosa che non puoi lasciar andare e che...

La leishmaniosi dai cani agli umani è diffusa? –...

La leishmaniosi o leishmaniosi canina è una delle malattie più comuni nei cani...